Foto Gallery


Perché camminare sul fuoco?
Il firewalking o pirobazia è una pratica di origini antichissime; già migliaia e migliaia di anni fa, antichi popoli e tribù sparse in tutto il mondo, dall’Europa all’Africa, dall’Asia all’America, esercitavano questo rituale; ci sono scritti che testimoniano pratiche di camminate sui carboni ardenti in India già 4000 anni fa, e in Europa alcune testimonianze risalenti al popolo celtico raccontano che i Re dovevano affrontare questa prova per essere incoronati.
Il firewalking è sempre stato utilizzato nel contesto della guarigione fisica, emozionale e spirituale.
I Kung, tribù del deserto del Kalahari, in Africa, camminano e ballano attraverso il fuoco e si sfregano i carboni ardenti sui loro corpi per generare calore di guarigione.
I Kung affermano che è possibile camminare sul fuoco quando il nostro NUM interiore è uguale o superiore al "num" del fuoco. La parola più corrispondente, trovata per tradurre "num" è energia.
Quando la nostra energia eguaglia quella del fuoco allora abbiamo la forza e la capacità per attraversarlo, senza bruciarci.
La camminata sul fuoco è generalmente preceduta da un lavoro che ha l'obiettivo di fare emergere i pensieri e le credenze limitanti che bloccano la realizzazione dei propri sogni e dei progetti di vita.
Le persone che camminano sul fuoco o che assistono alla camminata sul fuoco, imparano a cambiare la loro fisiologia, imparano a modificare i loro stati d’animo, le loro rappresentazioni interne circa ciò che possono o non possono fare, in modo da essere in grado di compiere azioni e ottenere nuovi risultati nonostante la paura ed altri fattori limitanti.
Il Firewalking è una potentissima metafora del superamento delle proprie paure più profonde e delle proprie credenze limitanti: oltrepassando un letto di braci a piedi nudi o anche solo assistendo a questo, la credenza che il fuoco brucia, profondamente radicata nella coscienza collettiva dell’umanità, viene radicalmente scossa, e nel profondo di noi stessi inizia a farsi strada un nuovo pensiero: TUTTO E’ POSSIBILE. Se poi si arricchisce questa esperienza, mettendo idealmente in quei carboni le proprie paure e le proprie credenze personali, e ci si cammina sopra con la consapevolezza di quello che si sta facendo in quel momento, questa pratica può infonderci un’energia ancora più potente e innescare un nuovo processo di crescita ed evoluzione personale.
“per chi partecipa non è obbligatorio camminare sul fuoco”
 
Perché Partecipare?
Per superare le proprie convinzioni limitanti
Per accrescere la fiducia in se stessi e nelle proprie potenzialità e capacità
Per aumentare ed entrare in contatto con la tua energia interna
Per affrontare e guarire le proprie paure
Per imparare ad usare la paura non come un limite ma come energia per il cambiamento
Per imparare a superare gli ostacoli nella realizzazione dei tuoi sogni
Per partecipare ad un rituale antico di guarigione fisica, emozionale e spirituale