La Capanna Sudatoria Inipi

La capanna sudatoria: “INIPI”

 

La parola “INIPI” significa nascere di nuovo per essere in relazione con tutto l’Universo, è il canto di Madre Terra che ci purifica e ci guarisce a tutti i livelli. L’ “INIPI” è una Preghiera per guarire tutte le nostre relazioni, è ritornare alle origini. L’ ”INIPI” è lasciar andare ogni affanno e sofferenza per rinascere nel grembo della Madre Terra.

 

Chiamata anche “Capanna Sudatoria” o “Sweat Lodge” è una delle Cerimonie più importanti di purificazione dei Nativi Americani, anche se riti simili si riscontrano in ogni parte del mondo, soprattutto nelle culture del Nord Europa. Metaforicamente parlando partecipare a questa Cerimonia è essere accolti nel grembo della Madre, in cui i quattro elementi si uniscono: fuoco, terra, acqua, ed aria creando un tutt’uno con il Cielo e con la Terra e con tutti gli Esseri Viventi. I rituali creano magia ed in questi momenti speciali diventiamo consapevoli che noi siamo in totale “relazione” con tutto quello che ci circonda e torniamo ad essere Creature come i bambini che si meravigliano di ogni cosa.

 

 

Come si svolge l”INIPI”?

 

Secondo la tradizione dei Lakota, chiamati in francese Sioux.

 

Si costruirà insieme una pira per creare il fuoco. Il Sacro Fuoco ospiterà le pietre che diventando incandescenti, rappresentano, metaforicamente parlando il cuore del Creatore. Esse donano la loro vita per offrirsi ed unirsi al grembo della Madre (la Terra). Verrà loro versata l’acqua quando saranno dentro la Capanna così che si creerà il vapore.

 

La Capanna, che costruiremo insieme, sarà creata con rami di Salice che rappresenteranno il torace del Creatore. La ricopriremo “creando” la sua pelle che sarà rappresentata dalle coperte. Il vapore creatosi in Capanna si eleverà verso il cielo, (il Padre) Egli accoglierà le preghiere dei propri “figli” (ogni creatura vivente) per alleggerire le sofferenze ed il senso di abbandono, dando Forza e Coraggio lungo il percorso della Vita (la strada rossa). Sarà un esperienza intensa e profonda. Una purificazione ad ogni livello sia fisico, mentale, spirituale, per Rinascere ed accogliere nuova energia!

 

“Ovunque tra il nostro popolo si pensa che il Creatore e tutta la Creazione sono un vasto e santo mistero: ma questo mistero può parlare ai nostri cuori se noi siamo preparati e se ascoltiamo”. Saupaquant Wampanoag

Cosa portare?

 

Abiti comodi e caldi, sia da interno che da esterno, due asciugamani grandi, costume possibilmente in fibra naturale, un pareo, ciabatte, due grandi coperte, una confezione di tabacco. La Capanna avrà una capienza limitata e non si potranno accettare ulteriori partecipanti, oltre il numero stabilito. Si consiglia di prenotare al più presto: email: info@zefirolovelife.it. Tel. 344 256 2418.

 

Il percorso dell’ “INIPI” è CONDOTTO DA Maria Squillace

Life e Breath Coach® - Master diplomata in PNL® e Neuro Semantica® Certificata Master Istruttore di Camminate sui Carboni Ardenti in California. Facilitatrice dal 2000 del metodo Louise L. Hay® e Tutta un Altra Vita®. Nel 2001 il suo battesimo allo Sciamanesimo. Iniziata, tra le montagne del Colorado, da una donna medicina, Nativa Americana della Tribù dei Pomos, a condurre Capanne Sudatorie. Ribattezzata con il nome sciamanico “Fiume di Colori”. Da oltre 15 anni utilizzo le varie esperienze, vissute personalmente, in più parti del Mondo, per accompagnare in modo semplice, efficace e concreto singole persone, gruppi e Team Aziendali ad amplificare la consapevolezza del Sè.

 

 

INIPI, la Capanna sudatoria secondo la tradizione Lakota

 

Aho Mitakuye Oyasin,

Onoro tutte le mie relazioni.

Vi onoro in questo ciclo di vita con me oggi.

Sono grato per questa opportunità di riconoscervi in questa preghiera....

Per il Creatore, per il dono supremo della vita, io ringrazio.

Per il popolo minerale che hai costruito e mantenuto le mie ossa e tutto il progetto per la mia esperienza di vita, io ringrazio.

Per il popolo floreale che sostiene i miei organi e il mio corpo e mi da le erbe curative in caso di malattia, io ringrazio.

Per il popolo animale che mi nutre dalla tua stessa carne e offre la tua compagnia fedele in questo cammino di vita, io ringrazio.

Per il popolo umano che condivide il mio percorso come una sola anima sulla Sacra ruota della vita terrena, io ringrazio.

Per il popolo Spirituale che mi guida invisibile attraverso gli alti e bassi della vita e per portare la fiaccola della luce attraverso i secoli, io ringrazio.

Per i quattro venti di cambiamento e di crescita, io ringrazio.

Siete tutti le mie relazioni, i miei parenti, senza i quali non sarei vivo.

Siamo nel ciclo della vita insieme, co-esistenti, co-dipendenti, co-creando il nostro destino.

L'uno, non meno importante dell'altro.

Un popolo che si evolve dall'altro e tuttavia ognuno è dipendente da quello appena sopra e da quello appena sotto.

Tutti noi siamo parte del Grande Mistero.

Grazie per questa vita.

Nascere uomo/donna su questa terra è un incarico Sacro.

Abbiamo una responsabilità Sacra, dovuta a questo dono eccezionale che ci è stato fatto, ben al di sopra del dono meraviglioso che è la vita delle piante, dei pesci, dei boschi, degli uccelli e di tutte le creature che vivono sulla Terra.

Noi siamo in grado di prenderci cura di loro”.

 

Shenandoah